12 consigli per creare un Certificato di Autenticità (e vendere più facilmente)

È importante che ogni tua opera d’arte sia accompagnata da un certificato di autenticità.

Un certificato d’autenticità contiene informazioni riguardo all’opera ed è molto importante per gli acquirenti perché esso rappresenta una prova del fatto che l’opera è originale. 

Sicuramente ci si sente più tranquilli ad acquistare un’opera accompagnata da un certificato d’autenticità.

Di conseguenza per l’artista vendere tale opera risulta molto più semplice.

 

 

12 CONSIGLI PER CREARE IL PERFETTO CERTIFICATO D'AUTENTICITÀ:

  1. Inserisci il titolo dell’opera e il nome dell’artista (per es. “Si certifica che quest’opera è un originale olio su tela intitolato “Il cigno” dipinta da Mario Rossi”).
  2. Inserisci la tecnica utilizzata (per es. olio su tela).
  3. Inserisci la data di realizzazione.
  4. Inserisci le dimensioni dell’opera.
  5. Scrivi dove è stata realizzata l’opera (solitamente basta indicare la nazione).
  6. Scrivi se è un’opera originale o una riproduzione (per es. una stampa).
  7. Inserisci una foto dell'opera.
  8. Crea un sistema di numerazione per i tuoi certificati.
  9. Inserisci le tue informazioni di contatto.
  10. Dichiara che tutti i diritti spettano all’artista e che l’opera non può essere riprodotta senza il tuo consenso.
  11. Firma il certificato.
  12. Inserisci delle brevi istruzioni per la conservazione dell’opera (per es. “tenere lontano dalla luce direttta del sole”).

 

Puoi realizzare i tuoi certificati di autenticità con un qualsiasi editor di documenti come Word o Pages, ma se vuoi puoi scaricare direttamente questo Certificato di Autenticità che ho creato personalmente.

 

Alcuni artisti incollano un adesivo sul retro del dipinto, in questo modo sono sicuri che la prova di autenticità non vada persa.

Altri artisti come Mr. Brainwash aggiungono la loro impronta digitale su ogni loro opera.

In ogni caso è indispensabile che tu accompagni le tue opere con un certificato di autenticità.

Questo renderà i possibili acquirenti più tranquilli e li invoglierà ad acquistare le tue opere.

Le tue opere sono accompagnate da un certificato di autenticità? Scrivilo nei commenti.

19 Commenti

      1. Laura

        Gentile Stefania, grazie per l’opportunità di avere un facsimile del certificato di autenticità, che ho cercato di scaricare, ma non mi è ancora arrivato. Grazie e buon lavoro.
        Laura

  1. Maria Assunta Bolognari

    buonasera, mi scusi desidererei una info. Ho un quadro di famiglia il cui certificato di autenticità si è logorato con il tempo. E’ attaccato al quadro direttamente sulla tela e sembra “mangiato” dalle tarme. Mi saprebbe consigliare come preservarlo dato che non posso staccarlo?
    Grazie in anticipo per la Sua cortesia

  2. LILY

    Buongiorno Stefania,
    ti seguo da poco su instagram e ricevo con piacere le tue mail di aggiornamento.
    In riferimento al certificato di autenticità vorrei chiederti quanto segue: io creo pirografie da più o meno tre anni e non ho mai apposto nulla sul retro se non la mia firma e la data di creazione, se ora iniziassi con i certificati è meglio numerarli o posso farne a meno, nel senso che applicherei il certificato nelle opere da oggi in poi ma quelle passate non lo hanno quindi inizio con il numero 1 ?
    E come posso creare un sistema di numerazione per non “incasinarmi” 😉 la vita?
    Grazie mille se vorrai rispondere.

  3. BARBARA GIUFFRE'

    Buongiorno. Bellissimo sito e ottimi spunti!!!
    Ho una domanda. Devo certificare l’autenticità di un trittico che ho appena fatto e solitamente attacco sul retro della tela un’etichetta adesiva che ho creato con tutti i dati del certificato. In caso di trittico, si tratta di 3 certificati e quindi 3 numeri diversi, oppure ne basta uno? e su quale tela andrebbe apposto?
    grazie 🙂

    1. Ciao Barbara, grazie del feedback! Allora in questo caso basta un solo certificato perché l’opera è una, sebbene composta da tre pezzi. Per non sbagliare puoi consegnare separatamente il certificato, oppure applicalo sul primo pezzo. A presto, Stefania

  4. Maria

    Ciao Stefania, scopro oggi il tuo blog e ti ringrazio per la dritta, volevo capire meglio il fatto di stampare e fare un auto certificato di autenticità è sufficiente?cioè non necessariamente si deve registrare l’opera da qualche parte?scusami potrebbe sembrare una domanda banale, ma non me ne intendo.

    1. Ciao Maria, sì il certificato di autenticità è sufficiente. Puoi anche crearti un archivio delle tue opere o usufruire di uno dei tanti servizi di archivio che si basano sulla blockchain, ma non è obbligatorio. A presto, Stefania

  5. Massimo Tollardo

    Anni fa’ ( più di 40 ) acquistai un dipinto di Pippo Oriani , allora non ci interessavano questi certificati , perché si acquistava anche da familiari o conoscenti, ora invece se intendessi rivenderlo questo certificato mi viene richiesto , chissà se questo autore era solito attaccarlo dietro la tela ? Chiedo prima di strappare la carta !

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.