Vendita Mindset

Perché gli artisti pagano per esporre?

Pagare per esporre le proprie opere ad una mostra o per essere inseriti in un catalogo. Si fa o non si fa?

Molti artisti ricevono quotidianamente proposte di esposizioni, premi, cataloghi a pagamento e quando si chiedono se sia una pratica corretta spesso si sentono rispondere: "Si fa così. Se vuoi farti conoscere ti devi adeguare e pagare".

Ma è proprio vero?

Queste pratiche sono utili alla carriera di un artista? (Ti anticipo già la risposta: NO)

Ma soprattutto, perché molti artisti accettano questo compromesso?

Nel video analizzo la questione.

Fai attenzione, sarò un po' dura... tieniti forte!

Fammi sapere nei commenti che cosa ne pensi di questo argomento.

Articoli consigliati

4 commenti

  1. Ci sono caduta pure io una volta, ma ero giovanissima e alle prime armi. Ero comunque poco convinta da subito di dover pagare per esporre, ma la mia consapevolezza è arrivata immediatamente tanto che nel corso degli anni ho sempre scoraggiato amici artisti ad intraprendere questa strada. FALLIMENTARE!
    Brava Stefania per rimarcarlo bene questo concetto nel video

    1. Grazie a te Alessandra per aver condiviso la tua esperienza. Eh, purtroppo quando si è inesperti è più facile cadere in errore. L’importante però è imparare dai propri passi falsi, come hai fatto tu

  2. Sono una pittrice principiante e ho iniziato a informarmi in seguito ad essere stata selezionata da una galleria inglese per esporre 7 giorni a 250 sterline (senza contare che i quadri non ci arrivano allegramente camminando da soli a destinazione)…ammetto che non é piacevole rinunciare a quella che sembra un’opportunità ma ora, per quanto mi dispiaccia, la vedo come una fregatura! Grazie per queste informazioni preziose 🙂

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.